COMING SOON
facebook.com/larivieradelbrentavenezia

A due passi dai grandi Enti Culturali di Venezia

La vita culturale di Venezia è sempre stata e continua ad essere molto attiva, in particolare, nel corso degli ultimi anni si registra una forte crescita. La città non è un luogo di sola fruizione culturale, ma è anche un luogo di produzione continua, vivace e innovativa: è sufficiente scorrere l’elenco degli organizzatori di eventi per intuire la varietà delle proposte e l’ampia tipologia delle attività svolte. Sono centinaia gli organizzatori di eventi culturali tra enti pubblici, fondazioni, istituzioni, associazioni e soggetti privati ed è forte il legame tra produzione culturale e turismo. Coloro che soggiornano nell’area rivierasca spesso manifestano un forte interesse per le attività dei grandi Enti di produzione culturale di Venezia, chiedendo modalità e servizi per parteciparvi. Qui di seguito alcuni tra i più importanti centri veneziani di produzione culturale frequentati dagli ospiti soggiornanti nell’area della Riviera del Brenta e del Miranese.

Gran Teatro La Fenice

Il Gran Teatro La Fenice di Venezia è uno dei gioielli dell’architettura teatrale italiana e luogo “sacro” della storia della musica. Fondato nel 1792, è stato sede di numerose prime assolute di opere di Rossini, Bellini, Donizetti e Verdi; sul suo palcoscenico si sono esibiti i più grandi artisti di ieri e di oggi. Il teatro, distrutto da un incendio nel 1996, è stato ricostruito e riportato all’antico splendore. Negli ultimi anni è tornato ad accogliere programmazioni artistiche di altissimo rilievo, con nomi del calibro di Myung-Whun Chung, Ton Koopman, Marco Angius; nuovi allestimenti e produzioni internazionali come quella di Don Carlo di Giuseppe Verdi.
Nel 2004 la Fenice ricostruita è stata inaugurata dall’allestimento di Robert Carsen della Traviata di Verdi, che è ancora oggi considerata tra i più affascinanti spettacoli operistici di sempre.

Collezione Peggy Guggenheim

La Collezione Peggy Guggenheim è uno scrigno di grandi capolavori del Novecento. Durante la sua intensa vita, l’eclettica mecenate statunitense ha raccolto nella sua casa-museo veneziana di Palazzo Venier dei Leoni le più importanti e significative opere delle avanguardie d’inizio secolo, tra cui spiccano capolavori di Picasso, Pollock, Kandinsky, Mirò, de Chirico e Dalì. Nello spirito della fondatrice, che apriva ogni estate le sue stanze al pubblico, nel 1980 il palazzo è diventato ufficialmente museo e nel tempo si è arricchito dei capolavori della Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof e dello splendido giardino delle sculture Nasher. Alle collezioni permanenti si aggiunge un ampio programma di mostre temporanee e di attività collaterali, come presentazioni gratuite al pubblico e laboratori didattici, che fanno della Collezione Peggy Guggenheim uno tra i musei più amati e visitati in Italia per l’arte del Novecento.

Fondazione Querini Stampalia

Istituita nel 1869 dall’ultimo discendente della famiglia, il conte Giovanni, uomo colto e filantropo, la Fondazione Querini Stampalia di  Venezia è una casa per arte e cultura. All’interno del palazzo cinquecentesco gli ambienti restaurati da importanti architetti contemporanei fanno da cornice a concerti, incontri e mostre.
La casa museo sembra ancora abitata, conserva gli arredi originali e le ricche collezioni d’arte, con oltre quattrocento opere di artisti del calibro di Bellini, Tiepolo e Longhi. Dal 2018 la Fondazione espone in modo permanente la preziosa collezione di dipinti, sculture e arredi di proprietà della Cassa di Risparmio di Venezia, ora Intesa Sanpaolo. A disposizione dei visitatori sono il raffinato bookshop, l’accogliente caffetteria ed il giardino segreto con suggestioni orientali, per una Venezia insolita in cui vivere l’emozione dell’arte e della bellezza.

Palazzo Grassi e Punta della Dogana

Palazzo Grassi e Punta della Dogana, due splendidi edifici storici restaurati dall’architetto giapponese Tadao Ando, sono due musei d’arte contemporanea della Pinault Collection. Affacciati sul Canal Grande di Venezia, offrono grandi mostre monografiche e collettive dei principali protagonisti dell’arte contemporanea internazionale. Attraverso visite guidate su misura, i visitatori sono accompagnati in un appassionante viaggio alla scoperta delle opere e degli artisti in mostra e della splendida architettura che li ospita. Le caffetterie dei due musei arricchiscono l’esperienza di visita con proposte gourmand che spaziano dai lunch agli aperitivi.
Dal 22 marzo 2020 Palazzo Grassi presenta una mostra dedicata al grande maestro Henri Cartier-Bresson e una monografica del fotografo Youssef Nabil, mentre Punta della Dogana ospita una collettiva di circa 60 artisti.

Museo del ’900

M9, il primo museo multimediale dedicato al Novecento, è un luogo unico, dove conoscere il passato, interrogarsi sul presente e immaginare il futuro.
Firmato dallo studio berlinese Sauerbruch Hutton, M9 è un esempio di rigenerazione urbana di respiro internazionale che, affiancando architetture moderne ed antiche, contribuisce ad arricchire di un nuovo polo culturale il centro cittadino di Mestre. Il museo offre al visitatore un’esperienza educativa e coinvolgente con 60 installazioni multimediali interattive e 8 sezioni tematiche che propongono un viaggio alla scoperta dei cambiamenti sociali, economici e di costume dell’Italia del XX secolo. Un piano interamente dedicato alle esposizioni temporanee, l’auditorium e il chiostro coperto ampliano l’offerta culturale e ospitano periodicamente eventi aperti alla cittadinanza.

Casino

Ca’ Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, è tra i palazzi più belli che si affacciano sul Canal Grande. Il Casinò di Venezia è proprietario di Ca’ Vendramin Calergi, uno tra i più bei palazzi storici che si affacciano sul Canal Grande.
Location ufficiale del dinner show del Carnevale di Venezia, il complesso dispone di un piano nobile molto ampio dove si apre il salone delle feste, utilizzato insieme alle sale attigue per party, convegni, spettacoli, conferenze stampa. Allo stesso piano il Ristorante Wagner offre il piacere esclusivo di una cena raffinata tra le tele di Palma il Giovane e gli affreschi di Gian Battista Crosato. Il piano ammezzato accoglie gli appartamenti del maestro Richard Wagner, che qui visse e compose: le sale museali, gestite dall’Associazione Richard Wagner di Venezia, sono visitabili gratuitamente su prenotazione. All’ultimo piano, completa l’offerta, il Casinò di Venezia.

Contatti

VENEZIA METEO

Prenota la tua vacanza

Follow us