Padova – Riviera del Brenta – Venezia

Informazioni sul percorso:

Località: Padova, Noventa Padovana, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo, Mira, Fusina, Venezia

Distanza: 34,9 km

Caratteristiche: Asfalto 75%, Sterrato 25%

Durata prevista: 2 h 20

Difficoltà: facile

Porta Portello a Padova è il punto di partenza per questo itinerario di oltre 30 km che attraversa  la celebre Riviera del Brenta. Attraversato il quartiere universitario del Portello, con la monumentale Porta Ognissanti si procede verso il Canale Piovego prima, e il Naviglio del Brenta poi. Questi corsi d’acqua garantirono per molti secoli il collegamento fra le città di Padova e Venezia.

La bellezza dell’architettura veneziana si coglie non solo nei numerosi edifici nobili ma anche nelle dimore rustiche, che pur avendo perso l’originale funzionalità produttiva, conservano tuttora i dettagli aulici dei palazzi veneziani: varietà dei comignoli, cornicioni elaborati e portici delle barchesse.

Con la bicicletta è possibile percorrere le stesse rotte ed ammirare gli stessi paesaggi che stupivano i viaggiatori nei secoli passati: la Villa Pisani a Stra, il bel centro di Dolo e la villa Foscari detta “la Malcontenta” vertice dell’architettura palladiana.

Da Malcontenta, per raggiungere Venezia, si può proseguire verso Mestre e raggiungere poi la città lagunare, parcheggiando la bicicletta presso il Bici Park di Piazzale Roma.

Altrimenti, si prosegue verso Fusina, affacciata sulla Laguna e punto dal quale si gode di una vista su Venezia. Dal Terminal di Fusina, inoltre, ci si può imbarcare verso:

  • la spiaggia degli Alberoni, pedalando poi lungo il percorso ciclopedonale dei murazzi fino alle spiagge del Lido. All’imbarco di San Nicolò si può salire sul ferry boat diretto a Punta Sabbioni, da qui si prosegue per Cavallino verso Jesolo e le ciclovie del nord.
  • Santa Maria del Mare, attraversando così l’isola di Pellestrina in direzione Chioggia.
1

Scegli la tua esperienza di viaggio nella Riviera del Brenta

Instagram

@larivieradelbrenta

Follow us