La navigazione fluviale oggi

Il Brenta è un fiume che nasce dal Lago di Caldonazzo e scende lungo la Valsugana fino a Bassano, ove inizia il suo corso in pianura, raggiunge la zona nord di Padova e qui si divide. Un ramo prosegue dritto verso la laguna sud di Venezia, mentre un altro ramo, il famoso Naviglio del Brenta, a Noventa Padovana devia per Strà, Fiesso, Dolo, Mira raggiungendo Fusina e quindi Venezia.

Noventa Padovana era l’antico porto fluviale di Padova sul Brenta; qui, un tempo, si fermavano le barche provenienti da Venezia e i passeggeri e le merci arrivavano a Padova su carri e carrozze. Poi nel 1209 venne completato il taglio del Canale Piovego, lungo circa 10 km, da Padova a Noventa Padovana, che convoglia nel Brenta le acque di Padova provenienti dal Bacchiglione, collegando direttamente Padova al Naviglio del Brenta e quindi a Venezia.
Con l’apertura del Canale Piovego e la creazione del porto fluviale del Portello, la navigazione Venezia-Padova crebbe fiorente.
Dopo l’arrivo di Napoleone e la caduta della Repubblica di Venezia nel 1797 terminò il servizio di navigazione del Burchiello ed iniziò un lento declino del trasporto fluviale proporzionale anche al rapido sviluppo della ferrovia e della rete stradale.
Negli anni ’50, interventi di pulizia, il risezionamento dei fiumi e il ripristino delle vecchie conche, hanno permesso la ripresa della navigazione lungo gli antichi percorsi d’acqua dove le genti venete hanno costruito la loro storia.
Il servizio di linea del Burchiello riprese nel 1960, in chiave turistica, a collegare Padova, la Riviera del Brenta e Venezia, grazie ad una iniziativa dell’Ente Provinciale del Turismo di Padova e di Venezia e negli anni ’90 altri battelli iniziarono a solcare le acque del Brenta

Oggi la navigazione fluviale sulla Riviera del Brenta è un importante asset economico trasportando circa sessantamila persone all’anno che visitano le Ville e utilizzano servizi di ristorazione e di soggiorno negli hotel della Riviera del Brenta.

Il Burchiello, da marzo a ottobre di ogni anno, effettua ogni giorno il servizio di linea turistica Padova – Riviera del Brenta – Venezia, garantendo così un servizio turistico di trasporto pubblico anche per singole persone.

Altri battelli invece offrono servizi di noleggio di imbarcazioni per eventi o per escursioni per gruppi con tratte e programmi su richiesta.